Cosa vogliono “essere” i Gnari dè Mompià

Ci cureremo innanzi tutto degli individui in quanto persone, della loro sensibilità, della loro voglia di salire con noi più in alto, su su fino alla Val Fredda, passo dopo passo.
La nostra attenzione sarà principalmente rivolta alla cura di una comunità che saprà crescere dentro la “Natura vivente” cioè terra fertile, acqua limpida, aria pulita, creature che sanno amare.
Sarà una esperienza politica, di quella politica che si occupa principalmente delle persone e non delle cose, del loro sentire e non del loro possedere. Penseremo e lavoreremo con la proposizione attiva che ci ha contraddistinto per “Tutelare l’ambiente e il territorio da portare in dono alle future generazioni, attraverso azioni dirette, autogestite e realizzate dal basso”.
Vogliamo operare nel rispetto della tradizione, del patrimonio naturale e culturale della zona, in armonia con i principi dello statuto che i Gnari dè Mompià si sono dati:
   
1) Attuare l'autogestione ampia e coinvolgente promuovendo ricambi e rotazioni di incarichi e responsabilità.
   
2) Promuovere il turismo dolce e l'ospitalità di stranieri e di visitatori della città di Brescia.
   
3) Incentivare la frequentazione diurna e il pernottamento degli abitanti di Mompiano, della città, della provincia.
   
4) Sperimentare il sogno di una scuola permanente dentro la Natura e al servizio di ogni età.
   
5) Sostenere e favorire le attività in loco per il reinserimento lavorativo del disagio.
   
6) Coinvolgere nelle attività “abilità manuali” e "saperi specifici", utilizzando le modalità della banca del tempo.
   
7) Collaborare con i confinanti nel rispetto del tradizionale ritrovo conviviale.
   
8) Garantire le fasce deboli o diversamente abili.
   
9) Favorire la fruizione del Rifugio da parte di giovani, famiglie, scolaresche, gruppi scout, grest, comitive, gruppi di affinità.
   
10) Perseguire i principi del no-profit. Utilizzare i servizi della Banca Etica. Evitare i depositi in Banche dedite al sostegno finanziario del commercio di armi o strumenti di guerra.
   
11) Garantire l'ospitalità a chi bussa alla porta.
   
12) La Pace sarà il bene supremo, la Nonviolenza l’unico metodo efficace nelle relazioni fra esseri viventi.

Informazioni aggiuntive